Equo appunti per la formazione, Trame di storie: abbigliamento equosolidale

C’è moda e moda: il lusso di avere un sindacato

Mondi paralleli: arriva proprio mentre stiamo mettendo a punto gli ultimi dettagli della nuova collezione di Trame di Storie, la notizia divulgata da Abiti Puliti: c’è molta preoccupazione per la campagna intimidatoria in corso nei confronti dei lavoratori e delle lavoratrici turche che producono per alcuni tra i più famosi marchi europei del lusso. Secondo una inchiesta pubblicata su l’Unità’ di ieri, i lavoratori della DESA, che produce oggetti di pelletteria per Prada (e il suo marchio MIU MIU), Mulberry, Louis Vuitton, Aspinals of London, Nicole Fahri, Luella e Samsonite, sono costretti a estenuanti orari di lavoro, bassi salari e condizioni pessime. Negli ultimi sei mesi l’azienda ha condotto una campagna di intimidazioni e minacce contro l’organizzazione sindacale formata dai lavoratori e dalle lavoratrici per fare valere i propri diritti. Sul sito della campagna Abiti Puliti trovate tutta la notizia.
Non solo il lusso fa danni: non c’è differenza tra il mondo delle griffe e quello della moda alla portata di tutti se non c’è attenzione nei confronti di chi produce o dell’ambiente  Anche la moda “low cost” ha le sue ombre e non sono da meno di quella super lusso, come riporta un interessante articolo di Repubblica.it di qualche mese fa.