altraQnews, Prezzi trasparenti, Progetti di altraQualità, Trame di storie: abbigliamento equosolidale

La nuova collezione primavera-estate 2015

12 donne con storie e attitudini diverse hanno nutrito la nuova collezione primavera-estate 2015, pensata come un racconto dei tanti modi di vivere la femminilità, attraverso la storia della nostra designer, Maria Cristina Bergamini e quella delle donne che negli anni l’hanno ispirata.
Artiste, filosofe, scrittrici ma anche madri e figlie, la collezione esplora i molti mondi dell’animo femminile attraverso tessuti, linee e colori e ogni abito è ispirato ed evoca una di queste donne, di cui porta anche il nome: la coreografa Pina Bausch, la scultrice Camille Claudel, le fotografe Annie Leibovitz e Ellen Kooi, la scrittrice filosofa Simone de Bouvoir, le cantanti Nina Simone e Carmen Consoli, l’illustratrice Lisbeth Zwerger, l’artista Ingrid Van der Kamp, l’adorabile personaggio dei Peanuts, Piperita Patty e infine Luisa e Alice, una madre e una figlia, come sono tante e come è nessuna allo stesso tempo.

Elemento fondamentale della nuova collezione è l’ispirazione che viene dal mondo della danza, dalle coreografie di Pina Baush, in particolare due bellissime opere, Caffè Muller e Palermo Palermo: le danzatrici nonostante abiti fascianti, sottovesti e tacchi altissimi si muovevano come se non avessero nulla addosso, come se i vestiti non fossero altro che la loro stessa pelle. E questa sensazione di libertà e leggerezza vorremmo che si trasmettesse a chi indossa i nostri abiti e li trasforma e interpreta in base alla propria, unica e preziosa storia e personalità.