altraQnews, Equo appunti per la formazione, Prezzi trasparenti, Trame di storie: abbigliamento equosolidale

La nuova collezione Trame di Storie in cotone bio

“Nessuno è separato da nessuno. Nessuno lotta per se stesso. Tutto è uno. L’angoscia e il dolore, il piacere e la morte non sono nient’altro che un processo per esistere. La lotta rivoluzionaria in questo processo è una porta aperta all’intelligenza»” (F.K.)

Passione, coraggio, indipendenza, dolore e la capacità di trasformare tutto questo in arte: Tina Modotti e Frida Kahlo hanno fatto della loro stessa vita un’opera che va oltre il periodo storico in cui sono vissute e continua a raccontare e ispirare.

E’ proprio a loro, dunque, che abbiamo voluto dedicare questa nuova collezione autunno-inverno 2014 e per questo abbiamo chiamato i vestiti con nomi che ricordassero momenti della loro esistenza, come tante piccole immagini, fotografie della loro vita e del mondo che le circondavano.

Il tessuto
Tutta la collezione è in diversi tipi di tessuto di cotone biologico certificato: felpato, non felpato, interlock (tessuto a trama spessa, caldo e morbido), con rifiniture in raso di cotone. Ogni capo è cucito dai sarti e dalle sarte di Assisi Garments, organizzazione indiana che utilizza esclusivamente materie prime biologiche, forma e assume persone in difficoltà, in particolare ragazze emarginate o con handicap.

Le linee
Le linee sono romantiche ma decise: delicati colletti e polsini con importanti rifiniture coesistono in modelli con linee più marcate, sorrette da un tessuto più pesante e altri con parti più morbide e fluttuanti. A linee strutturate e materiche si accostano linee morbide con effetto cocoon (vestito Calle, giacca Frida, pantalone e maglia Graflex). Ogni capo ha una sua forte personalità e rende possibile molteplici combinazioni, di colori e di forme, trasformandosi ogni volta in base agli accostamenti e agli accessori (borse Made in Barrio e bigiotteria in semi) che ne riprendono ed esaltano i colori.

I colori
I colori della collezione ricordano la tavolozza dei quadri di Frida Kahlo e quella dei suoi vestiti, che accostava con cura, anche in modo forte, mettendo a contrasto i colori vivaci e quelli neutri. Anche i fondali dei suoi quadri hanno fornito ispirazione, in particolare le stoffe e i ricami dei tessuti dei suoi autoritratti. Ogni colore, si legge nel suo diario, aveva un significato e una forza particolare per Frida Kahlo: verde è caldo e buono; blu è elettricità, purezza e amore; rosso-porpora-magenta è sangue (e riprende la simbologia azteca e tradizionale) e infine il nero: “nulla è nero, veramente nulla” Quindi i colori che abbiamo scelto per la collezione riprendono ed esaltano la simbologia e la forza dei colori dei quadri di Frida Kahlo: ribes nero ed erica , verde oliva, blu ceruleo, ginger e nero.