Trame di storie: abbigliamento equosolidale

Se non ci sbrighiamo: Flooded London 2090

Gli artisti di Squint Opera, agenzia londinese di comunicazione e design, hanno immaginato il futuro. Catastrofico, ma forse, purtroppo, non così improbabile lo hanno trasformato in una serie di immagini intitolata Flooded London.

In una Londra sommersa dalle acque, i superstiti di una enorme catastrofe ecologica cercano, come possono, di ricostruire la loro quotidianità tra cattedrali divenute piscine, terrazze che fungono da approdi per le barche e gente che pesca da ciò che resta di grattacieli. Inquietante e affascinante, utile per far riflettere sulle conseguenze di ogni nostro gesto. Intanto noi ce la mettiamo tutta per dare il nostro contributo: ad esempio la nuova collezione autunno-inverno di Trame di Storie è interamente in cotone organico. Anche con il freddo, ora, si possono indossare capi leggeri per la nostra pelle e per l’ambiente. Infatti il cotone organico oltre a essere anallergico, non danneggia la salute di chi lo coltiva e non inquina: secondo l’indagine Well Dressd? dell’Institute for Manifacturing di Cambrige, se venisse utilizzato sempre cotone biologico l’impatto di sostanze chimiche dannose diminuirebbe del 92%. Per saperne di più potete scaricare la scheda che abbiamo preparato sul cotone bio e la presentazione del progetto (cotone-bio2008.pdf) e vedere l’anteprima della collezione: anteprima-vestire-equosolidale-autunno-inverno.pdf